Profilo LinkedIn: 5 motivi per farlo ora

Linkedin è il social network per i professionisti per eccellenza. Se cerchi lavoro o hai appena cominciato a cercarlo, non puoi prescindere dal creare il tuo profilo LinkedIn ora!

Ti chiedi perché aprire un profilo LinkedIn? 

Ora ti spiegherò i 5 motivi principali.

1. LinkedIn è molto popolare

LinkedIn è un social network che esiste da molto prima di Facebook, Instragram e Co. (precisamente dal 2003), ma è negli ultimi anni che la sua importanza è esplosa. 

Oltre 600 milioni di professionisti di tutto il mondo si confrontano e vi creano relazioni ogni giorno. Quindi se vuoi trovare lavoro presso un’azienda o vuoi iniziare la tua carriera da freelance, LinkedIn è l’arena in cui devi stare, è il luogo che ti darà le maggiori opportunità.

Ovviamente, come ogni social, perché funzioni davvero devi dedicarci un po’ di tempo e creare un profilo LinkedIn efficace, ma ti garantisco che i risultati arrivano. Io stessa ho ottenuto grandi benefici per la mia carriera da freelance proprio facendo networking su LinkedIn.

2. Ti fa trovare dai recruiter

Sempre più spesso le aziende googlano il nome dei candidati quando si tratta di reclutare nuove risorse. Se hai un profilo LinkedIn questo sarà il primo risultato che comparirà. 

Per di più, soprattutto per le grandi realtà ma è una prassi che si sta diffondendo anche nelle realtà più piccole, LinkedIn rappresenta uno status quo e potrebbero scartare la tua candidatura se non sei presente sul social network, ritenendoti non sufficientemente aggiornato. 

Ecco quindi che non solo devi essere iscritto, ma anche avere un profilo LinkedIn vincente.

3. Crei relazioni e ottieni referenze

Come freelance, ma anche nel caso tu stia cercando lavoro in azienda, sai bene che le relazioni sono alla base di ogni opportunità. Un profilo Linkedin serve anche per questo. Coltivare buone relazioni permette di ricevere referenze che ti faranno ingaggiare (o assumere).

Secondo Careersherpa.com:

  • Chi ha referenze ottiene il posto di lavoro due volte su tre
  • Il 60% dei lavoratori ha dichiarato di aver segnalato qualcuno per una posizione aperta nella propria azienda
  • Il 91% di chi riceve referenze da un superiore viene assunto
  • I recruiter mettono al primo posto le referenze come motivo di assunzione

4. Gestisci il tuo network in modo semplice

Un profilo LinkedIn serve proprio a questo: ampliare il tuo network di relazioni e permetterti di gestirlo in maniera semplice, aumentando esponenzialmente le tue opportunità. 

Con LinkedIn hai l’opportunità di comunicare con i tuoi contatti professionali, tenere traccia delle aziende che ti interessano ed individuare eventuali opportunità lavorative, coltivando vecchie relazioni e creandone di nuove.

5. Fai personal branding

Il curriculum formato europeo è ormai obsoleto, le aziende vogliono sapere chi sei, quali sono i tuoi interessi oltre alle esperienze lavorative. Facebook per questo è troppo informale, ma un profilo LinkedIn è perfetto. 

Potrai far sapere alle aziende in maniera adeguata ciò che ti sta a cuore, i tuoi interessi e le tue attività extra lavorative. 

Se parliamo di carriera freelance, sappi che il personal branding diventa fondamentale e se non sai di cosa sto parlando ti suggerisco di scoprirlo al più presto!

Contattami per capire insieme come aprire o migliorare il tuo profilo Linkedin!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *